La Commissione europea ha esortato l'industria nautica e gli eurodeputati ad agire

Appelli europei per l'industria nautica © EU Navfor

L'industria della nautica da diporto e gli eurodeputati chiedono il sostegno della Commissione europea attraverso la pubblicazione di lettere aperte. Le misure di sostegno a breve termine e le risposte a lungo termine per l'economia delle imbarcazioni da diporto sono sottoposte ai responsabili delle decisioni.

Iniziative congiunte per l'industria nautica europea

Mentre è giunto il momento di adottare misure nazionali di deconfinamento in tutti i paesi del continente, l'Unione Europea ha un ruolo chiave da svolgere nei mesi e negli anni a venire. Questo è il messaggio che la European Boating Industry Lobbying Association (EBI) e alcuni eurodeputati hanno voluto trasmettere. Mentre i membri eletti del Parlamento di Strasburgo si occupano della logistica della consegna delle imbarcazioni, l'EBI propone una serie di misure di sostegno a breve e lungo termine per l'industria della nautica da diporto.

Azioni previste dall'UE per lo yachting europeo

In un documento pubblicato il 30 aprile 2020 e firmato da 20 associazioni nazionali dell'industria nautica europea, European Boating Industry ha voluto interrogare le istituzioni europee sulle esigenze del settore per affrontare la crisi sanitaria legata al coronavirus e le sue conseguenze economiche. L'associazione elenca una serie di misure previste dai professionisti:

  • A breve termine:
    • sostegno finanziario attraverso ritardi nel pagamento degli oneri e riduzioni delle tariffe di concessione
    • un sostegno coordinato a livello europeo per le imprese la cui attività principale si svolge al di fuori del loro paese e dell'UE, come le società di charter nel Mediterraneo
    • introduzione di note di credito al posto dei rimborsi per i viaggi turistici
    • la pressione dell'Unione Europea sui suoi membri per mantenere aperte le frontiere e garantire le catene di fornitura e di consegna
    • protocollo europeo per il ritorno alla produzione e la riapertura delle attività turistiche a rischio (porti turistici, noleggio barche, ecc.)
    • Permesso per le navi non appartenenti all'UE di rientrare in acque nazionali per anticipare la stagione
  • A medio e lungo termine :
    • Campagna promozionale pubblica/privata con il sostegno dell'UE per la stagione 2020/2021 incentrata su affitti, porti turistici e sport acquatici
    • Sostegno dell'UE alle attività promozionali (fiera BtoB e BtoC)

Attenzione ai problemi di consegna delle imbarcazioni

Da parte loro, un gruppo di diversi eurodeputati ha scritto al Commissario europeo Thierry Breton per avvertirlo delle difficoltà nella consegna delle imbarcazioni da diporto in Europa. Alcuni paesi hanno reso obbligatoria la consegna con autocarro. I deputati chiedono che i produttori possano scegliere la modalità di trasporto autorizzando la consegna via mare o il ritiro da parte del cliente.

Altri articoli sui canali :