Yves Roucher : Scomparsa di una figura dal mondo della nautica

Yves Roucher, fondatore di Alubat ed ex presidente della Fédération des Industries Nautiques (Federazione francese delle industrie nautiche)

Yves Roucher è morto il 7 gennaio 2020. Oltre ad aver fondato il cantiere navale Alubat e le sue famose imbarcazioni a vela UFO, ha lasciato il segno nel mondo degli sport nautici attraverso vari impegni. Uno sguardo alla sua carriera di yachting.

Scomparsa di Yves Roucher

L'imprenditore nautico Yves Roucher è morto la sera del 7 gennaio 2020 nella sua casa di Les Sables d'Olonne. All'età di 74 anni, ha lasciato il segno nell'industria nautica francese e ha lasciato il segno su marchi di yacht molto noti.

Fondatore del cantiere navale Alubat

La principale arma nautica di Yves Roucher, la creazione del cantiere Alubat di Les Sables d'Olonne ha dato vita a una nicchia francese: la barca a vela in alluminio. Con il 1° Ovni 25 nel 1974, ha creato un nome che ha lasciato il segno nella nautica da diporto e nella fantasia dei marinai di lungo corso. Rimarrà al timone del cantiere fino al 2000.

J Compositi e Kirié

Yves Roucher non è soddisfatto dell'alluminio. Alla fine degli anni '90, si è unito a Didier Le Moal per portare in Europa la J Boat americana. Dopo aver acquistato il cantiere navale di Kirié in Vandea, produttore degli yacht Feeling, al timone della corte, ha costruito per un certo periodo i J80 come subappaltatore. Dopo aver lasciato l'industria della nautica da diporto vendendo tutti i suoi cantieri a metà degli anni 2000, nel 2009 è tornato nel settore come azionista per creare J Composites e rilanciare la produzione di yacht americani a Les Sables d'Olonne.

Un manager impegnato nel settore nautico

Oltre al suo coinvolgimento nella creazione di cantieri, Yves Roucher ha partecipato agli organismi di rappresentanza delle industrie nautiche. È stato eletto presidente della Federazione delle industrie nautiche, dopo Annette Roux nel 1995. È stato anche alla testa della mostra Grand Pavois a La Rochelle.

È stato anche assistente di Louis Guédon, il sindaco di Les Sables d'Olonne, incaricato degli sport acquatici.

Altri articoli sui canali :