Monaco Yacht Show: Gli espositori si interrogano sull'organizzazione del salone nautico

Yacht al Monaco Yacht Show

Elemento essenziale della stagione nautica nel settore della nautica da diporto, l'edizione 2020 del Monaco Yacht Show sembra essere in pericolo. I principali espositori si stanno interrogando sull'importanza di organizzare l'evento dello yachting di lusso.

I rappresentanti dell'industria nautica boicottano il Monaco Yacht Show

Due associazioni che raggruppano le principali società di yachting a livello mondiale, la Superyacht Builders Association (SYBAss), con 20 dei più grandi costruttori di yacht in Germania, Olanda e Italia, e la Large Yacht Brokers Association (LYBRA), con 8 grandi broker, hanno annunciato la loro intenzione di non partecipare al Monaco Yacht Show dal 23 al 26 settembre 2020. In una lettera inviata all'organizzatore Informa, trasmessa dai media locali, hanno espresso la loro preoccupazione circa la possibilità di organizzare un evento di questo tipo in modo adeguato, nel contesto della crisi sanitaria legata all'epidemia di Covid-19.

Problemi di salute e profonda sfiducia nell'organizzazione MYS

Le associazioni dei professionisti dello yachting di lusso giustificano la loro decisione con diversi motivi legati alla crisi sanitaria:

  • il ridotto desiderio dei clienti di venire nel contesto attuale e la loro preoccupazione per la loro salute. Il viaggio potrebbe anche essere complesso per una clientela internazionale.
  • incertezze sulle possibili decisioni del governo e sui requisiti di distanziamento sociale
  • l'inopportunità di celebrare il lusso nel contesto di una pandemia

Ma le critiche non si fermano qui e potrebbero rimodellare l'evento futuro. SYBAss e LYBRA criticano inoltre Informa per la sua intransigenza e la sua riluttanza a dialogare con gli espositori. Si rammaricano anche della gestione delle ultime edizioni del Monaco Yacht Show e del suo costo crescente senza alcun ritorno sull'investimento.

Altri articoli sui canali :