In Breve / Vita in barca: Salon Nautique du Cap d'Agde, Chantier Bretagne Sud, EBI...

Veduta aerea del Salone Nautico d'Autunno di Cap d'Agde

Le cose stanno accadendo nell'industria nautica! Uno sguardo alle ultime notizie dai professionisti dello yachting. Le notizie del 4 novembre 2019.

20 anni per il salone nautico di Cap d'Agde

In occasione dell'edizione 2019, dal 30 ottobre al 3 novembre, il Cap d'Agde Autumn Boat Show ha festeggiato il suo 20░ anniversario. Organizzata dal 2000 dall'Association des Professionnels du Nautisme du Cap d'Agde, che riunisce 25 compagnie di navigazione, la manifestazione ha riunito pi¨ di 200 espositori.

Il Cantiere della Bretagna del Sud e Kenkiz Marine cambiano di mano

Yannick Bian, fondatore di Breizh Sailing Holding, l'entitÓ che riunisce Chantier Bretagne Sud, Kenkiz Marine e il marchio Etelium, ha venduto la sua azienda al gruppo ACTI, con sede nel Var. Rimane comunque a capo delle societÓ con sede a Belz, che proseguiranno le loro attivitÓ di costruzione, stoccaggio, manutenzione e commercializzazione di imbarcazioni, motori e attrezzature, in particolare per i marchi Uship e Honda Marine.

10 anni di industria nautica europea della nautica da diporto

Il 7 novembre 2019 l'industria nautica europea, il gruppo europeo delle associazioni professionali della nautica da diporto, celebrerÓ il suo decimo anniversario a Bruxelles. L'associazione fa pressione sulle istituzioni dell'UE e partecipa all'elaborazione di regolamenti quali aveva recentemente spiegato a BoatIndustry il suo presidente.

Lettera aperta sui difetti nascosti nella nautica da diporto

L'International Institute of Marine Surveying, IIMS, un'associazione di esperti marini, ha pubblicato una lettera aperta sui difetti nascosti nell'industria nautica. I membri dell'IIMS vogliono attirare l'attenzione dei professionisti sui rischi insiti nei difetti nascosti della nautica. "Se una lavatrice si surriscalda, puoi spegnerla, ma se un timone si rompe o una chiglia rompe una barca in mezzo all'Atlantico, non c'Ŕ molto da fare. "Le vite sono a rischio." Secondo l'IIMS, alcuni produttori si assumono questo rischio con leggerezza.

Altri articoli sui canali :