Groupe Bénéteau, quale politica dopo i risultati del 2018-2019?

Il nuovo First Yacht 53 segna il ritorno in acqua del Gruppo Bénéteau

Il Groupe Bénéteau ha pubblicato i risultati dell'esercizio 2018-2019. Il leader francese della nautica da diporto continua a crescere, ma gli investitori sono preoccupati per le incertezze che circondano la sua futura politica industriale e commerciale.

5° anno consecutivo di crescita

Il Gruppo Bénéteau ha annunciato i risultati finali per l'esercizio 2018-2019. 1,336 miliardi, in aumento del +2,6% a tassi di cambio costanti. La Divisione Nautica, pilastro del leader della nautica da diporto francese, ha registrato un fatturato di 1,144 miliardi di euro, in crescita del +3,2% a tassi di cambio costanti. Questo 5° anno consecutivo di crescita è caratterizzato da un'evoluzione più timida, con un aumento percentuale tre volte inferiore.
78,2 milioni, in calo del -13,8%. Il Gruppo Bénéteau spiega questa tendenza con l'aumento degli ammortamenti e l'incremento degli accantonamenti.
97 milioni, dopo un anno segnato dall'acquisizione dei marchi Delphia e Seascape.

Multiscafi e società di noleggio barche in cima alle classifiche di vendita

I motoscafi fuoribordo e i multiscafi sono i principali motori di crescita del Gruppo Bénéteau, confermando la sua leadership rispettivamente in Europa e nel mondo. Le vendite dei charter di yacht sono aumentate notevolmente, +29,7% a tassi di cambio costanti.
L'Europa e il Nord America hanno continuato a crescere di quasi il +5%, mentre il resto del mondo è regredito, risentendo del calo del mercato degli yacht a motore di oltre 60 piedi.

MCY 70 da Monte Carlo Yachts

Incertezze nel periodo 2019-2020 e reazioni del mercato

Il Gruppo Bénéteau sta rivedendo al ribasso le sue ambizioni di redditività per l'anno 2019-2020, in particolare in termini di risultato operativo, ma prevede una crescita del fatturato. Gli annunci strategici del nuovo CEO Jérôme de Metz sono previsti per il 29 aprile 2020. Quest'ultimo afferma di aver individuato "aree di perdita o sottoperformance" senza specificare la politica futura. Da notare che la comunicazione ufficiale del Gruppo Bénéteau sottolinea le difficoltà degli yacht a motore di oltre 60 piedi, per i quali si può prevedere una probabile riorganizzazione, già iniziata con la partenza di Carla Demaria.
La mancanza di visibilità sulla politica industriale e commerciale rende dubbiosi gli investitori. L'azione, che si era ripresa dopo la conferenza di ritorno del Gruppo Bénéteau al Festival di Cannes, è diminuita del 10% all'inaugurazione di mercoledì 30 ottobre 2019.

Altri articoli sui canali :