Registrazione barche: professionisti autonomi grazie al portale della nautica da diporto

Registrazione barche semplificata grazie al portale degli Affari Marittimi per la nautica da diporto

Il 2 ottobre 2019, il Dipartimento degli Affari Marittimi ha aperto il Plaisance Portal alla fine della giornata. Xavier Nicolas, Direttore della Mission Plaisance, ci racconta di più su questo strumento digitale progettato per semplificare le procedure per i diportisti e i professionisti della nautica, come la registrazione delle navi.

Apertura del portale della nautica da diporto

Il Portale Plaisance, creato da Maritime Affairs, apre il 2 ottobre 2019 alla fine della giornata. Destinato a tutti gli operatori del settore nautico, diportisti e professionisti, mira a semplificare le procedure amministrative con le istituzioni e a partecipare all'offerta generale di servizi pubblici dematerializzati. E 'accessibile presso l'indirizzo demarches-plaisance.gouv.fr per tutti i dipartimenti della Francia metropolitana e Francia d'oltremare.

Il desiderio di rendere accessibili e modernizzare gli affari marittimi

L'apertura del Portale dello Yachting è il risultato di un'iniziativa lanciata diversi anni fa. " La riflessione è iniziata 10 anni fa per far convergere il processo di francizzazione tra Dogana e Affari Marittimi. Il progetto del portale della nautica da diporto è stato lanciato all'inizio del 2018 per facilitare le formalità di registrazione delle imbarcazioni da diporto. Il sito web è il punto di ingresso, ma 2/3 del lavoro a monte si è concentrato sull'approccio. Il software di registrazione IMPALA è stato creato nel 2007. All'epoca, la comproprietà e i LOA non erano così comuni e quindi non sono stati presi in debita considerazione. Abbiamo dovuto tener conto della tendenza del passaggio dalla proprietà delle imbarcazioni all'uso. Sono state inoltre create due distinte banche dati per barche e armatori "dice Xavier Nicolas, direttore della Missione Affari Marittimi di Piacenza.

Assicura inoltre la manutenzione degli uffici amministrativi locali. " I contatori rimangono aperti. Non stiamo eliminando i servizi locali, ma stiamo fornendo un servizio importante per tutti gli utenti che non si trovano sulla costa. "

Registrazione delle navi di lunghezza inferiore a 7 metri

Inizialmente, il Portale dello Yachting era aperto solo agli operatori di yacht, ai concessionari o ai produttori. Dopo la registrazione sul sito web, il loro account è approvato dall'amministrazione. Possono quindi effettuare autonomamente l'intero processo di registrazione per le imbarcazioni di lunghezza inferiore a 7 metri, trasmettendo il file digitale. Modificano direttamente il permesso di navigazione temporaneo. La scheda traffico dematerializzata sicura viene quindi trasmessa.

" Per il momento, ciò si limita alla prima registrazione di navi di lunghezza inferiore ai 7 metri, non francesizzate, ma vorremmo estenderla oltre con le dogane in futuro. Questo rappresenta ancora il 60 per cento della flotta. "dice Xavier Nicolas.

Aperto ai futuri diportisti

Il Portale di Piacenza ha lo scopo di estendere i propri servizi. Le procedure di registrazione online dovrebbero essere aperte ai diportisti per il trasferimento della proprietà delle imbarcazioni usate entro la fine del 2019. Nel 2020, il servizio si estenderà gradualmente al trasferimento della proprietà di persone giuridiche e comproprietari.

Altri articoli sui canali :

Réagir à cet article :
Ajouter un commentaire...