2Win : Un acquirente per la marca di gommoni e catamarani

Twincat 15 di 2Win © Jean-Pierre Bazard

Il costruttore di gommoni e catamarani 2Win ha cambiato proprietario. Damien Guieysse, il suo nuovo proprietario, spiega il suo progetto per il marchio della vela leggera e le sinergie con la sua attività iniziale.

Le barche a vela 2Win cambiano di mano

Il marchio 2Win, noto nel mondo della vela leggera per i suoi gommoni e catamarani, ha cambiato proprietario. L'imprenditore François Lenoir, attivo nel settore nautico attraverso i marchi Inox System e Yachting Thommeret, mentre quest'ultimo veniva messo in naftalina, ha venduto 2Win a Damien Guieysse. Quest'ultimo conosce il produttore di Twincat e di altri Tyka. "Ero un rivenditore 2Win nel sud di Nantes fino alla crisi del 2008. Sono sempre rimasto in contatto con 2Win e Mr Lenoir" spiega il nuovo manager.

Rilancio della gamma di gommoni e catamarani

L'obiettivo iniziale di Damien Guieysse è quello di riavviare la produzione della gamma di imbarcazioni esistenti. "La produzione si è interrotta nel 2017 e 2Win stava lavorando con le scorte esistenti. Avevo già acquistato le attrezzature per le barche Boutemy un anno e mezzo fa (N.d.R.: 2Win è nato dalla fusione dei gommoni Boutemy e dei catamarani Mystère). Abbiamo rilanciato i Pixxys e l'obiettivo è quello di produrre nuovamente Tyka e Twincat 15s a partire da settembre 2020" spiega. La produzione di parti di imbarcazioni da parte di vari subappaltatori, assemblate nella Vandea del Sud, dovrebbe essere gradualmente rimpatriata interamente in Francia.

Nonostante il contesto della crisi sanitaria, il leader rimane ottimista. "Con carichi più leggeri rispetto alla precedente operazione 2Win, siamo in grado di sostenere la crisi. I primi Twincat 15s sono già stati venduti e spingeremo sull'Optimist in polietilene non appena i club riapriranno"

Fornire servizi alle scuole di vela

Damien Guieysse è nel settore della nautica da più di 15 anni e conosce bene il mondo della vela leggera. Dirige Ile de Ré Voile, una scuola di vela con 3 siti sull'isola della Charente e intende sfruttare queste conoscenze per soddisfare al meglio le esigenze. "Le mie attività saranno complementari per permettervi di provare le barche. Inoltre, voglio sviluppare un'offerta di servizi con un camion officina per offrire la manutenzione direttamente nelle scuole di vela. Per i modelli esistenti, manterremo gli scafi, ma lavoreremo in particolare sui rivestimenti della coperta, che possono essere completamente ricostruiti nelle scuole dopo 4 o 5 anni", dice Damien Guieysse.

Verso barche più sostenibili

A medio termine, 2Win desidera lavorare sull'impatto ambientale delle sue imbarcazioni. "Cercheremo una maggiore durata delle barche con materiali più ecologici e una maggiore durata di vita. Se pensiamo alle tavole da windsurf della scuola che sono buone da buttare dopo una stagione di 2 mesi, c'è un problema" conclude il direttore di 2Win"

Altri articoli sui canali :