In Breve / La vita in barca: Astus Boats, Yanmar, Kara Technology, Normandy, Incidence Sails...

Astus Boats diventa internazionale

Le cose stanno accadendo nell'industria nautica! Uno sguardo alle ultime novità dei professionisti della nautica. Le notizie del 10 marzo 2020.

Astus Boats amplia la sua rete internazionale

Il costruttore bretone di trimarani Astus Boats sta espandendo la sua rete di distribuzione al di fuori della Francia. Dopo Boot Dusseldorf, il cantiere beneficia di 2 nuovi distributori. NorPol, con sede a Cracovia, commercializzerà gli yacht in Polonia, mentre Sealion li distribuirà nei Paesi Bassi da Rotterdam.

Yanmar acquisisce SmartGyro

Il produttore giapponese di motori Yanmar continua a diversificare la sua attività nel settore della nautica. Già proprietario della Dutch Vetus, tra gli altri, sta aggiungendo al suo catalogo gli stabilizzatori giroscopici del marchio italiano SmartGyro. L'azienda si era già interessata al problema dell'infiltrazione attraverso la sua partnership con le barche a sospensione Nauti-Craft.

Kara Technology installa la sua sala riunioni in barca

Nel febbraio 2020, il produttore di attrezzature nautiche Kara Technology ha inaugurato un'originale sala riunioni nella sua sede di Saint-Barthélemy-d'Anjou. È un trimarano di seconda mano, installato a terra, trasformato dalla società Bathô per dargli una seconda vita fuori dall'acqua.

Etichettatura per i porti di Ouistreham e Dives-Cabourg-Houlgate

I porti turistici della Normandia di Ouistreham e Dives-Cabourg-Houlgate sono stati insigniti del marchio "Qualité Plaisance". Questa certificazione, lanciata dalla Federazione francese dei porti turistici, si ispira allo schema del turismo di qualità per promuovere un approccio continuo alla qualità per i diportisti.

Nuovo piano di servizio per Incidence Sails

Mentre il piano principale di Incidence Sails a La Rochelle lascerà i dintorni del porto per raggiungere la zona di Périgny, un nuovo punto di servizio Incidence aprirà al Port des Minimes. Xavier Dagault, responsabile delle riparazioni delle vele per gli ultimi 2 anni sul piano storico, lancia Dagosails in uno spazio di 100 m² sopra il Chantier Naval des Minimes.