Intervista / Acquisizione: la cantieristica Franck Roy cambia di mano

Morgann 5.50 da Franck Roy Cantiere navale

Franck Roy Shipbuilding, il cantiere navale rinomato per le sue tradizionali imbarcazioni da diporto, sta cambiando proprietÓ. In movimento, strategia di sviluppo... Il suo nuovo direttore, Romuald Tuffery, ci presenta il suo progetto.

Romuald Tuffery, nuovo proprietario della Franck Roy Shipbuilding, risponde alle domande di BoatIndustry.

Come Ŕ stata organizzata la ripresa dei lavori con Franck Roy e qual Ŕ il suo background?

Dopo aver conseguito la maturitÓ professionale in elettronica e sistemi embedded, ho rapidamente creato la mia azienda nel settore IT, che gestisco dal 2013. WestInfo attualmente impiega 21 persone. Durante il mio primo incontro con Franck Roy al Nautic 2018, abbiamo discusso a lungo del suo progetto di vendita. Poi sono andato a visitare il cantiere di Marsilly. Dopo 1 anno di lavoro con Franck per l'acquisizione, il team necessario e il progetto di sviluppo della societÓ, la vendita Ŕ diventata ufficiale il 4 novembre 2019. Ho giÓ dei legami con la vela, visto che vengo da Les Sables d'Olonne dove Ŕ molto presente. WestInfo ha anche partecipato all'installazione informatica dell'IMOCA di Benjamin Dutreux.

Franck Roy, fondatore del sito (ę Emmanuel van Deth)

Come procede la ripresa dal punto di vista dello strumento industriale e del personale?

Il cantiere si sposta da Marsilly a Les Achards in Vandea. Ci stiamo trasferendo. Tutti gli attrezzi e gli stampi delle barche sono stati spostati. Il cantiere navale si sta insediando in una vecchia falegnameria, in legno, con bei pavimenti in parquet, che ben si adatta all'identitÓ del cantiere. Trovare le giuste premesse ha richiesto tempo. Dal punto di vista dell'organizzazione dei locali, si parte da zero.

Il trasferimento si Ŕ reso necessario perchÚ la nuova squadra si affiderÓ a Romain Dana per lo studio di progettazione, giÓ di BÚnÚteau, e ad Antoine Potier come responsabile dell'officina, entrambi della Vandea. Era quindi pi¨ facile. Mi occuper˛ delle vendite, assistito da un assistente tecnico-commerciale. Oltre a ci˛, ci sono 3 persone in produzione, pi¨ una campagna di reclutamento prevista per l'inizio del 2020.

Qual Ŕ la vostra strategia di sviluppo e quali sono i vostri obiettivi di produzione?

L'idea a breve termine Ŕ quella di rielaborare il marchio e di rifocalizzarsi sui modelli di punta delle gamme Solenn e Morgann. Poi c'Ŕ l'idea di una nuova gamma vicino al Solenn per la dayboat.

Solenn 32 (ę Emmanuel van Deth)

Delle 208 imbarcazioni vendute dalla creazione del cantiere da parte di Franck Roy, il 90% Ŕ stato venduto in Francia. Vorrei andare a cercare clienti stranieri. Questo avverrÓ attraverso una rete di concessionari, anche se ovviamente non conosciamo il funzionamento di un gruppo come BÚnÚteau. Bisogna trovare qualche appassionato di vela per i clienti che sono adatti al cantiere. L'idea non Ŕ quella di fare 30 barche all'anno. Oggi ne costruiamo 10 negli anni migliori, l'obiettivo Ŕ di raddoppiarli in pochi anni.

Franck Roy ha costruito alcune barche a motore. ╚ ancora in uso oggi?

Sto pensando di sviluppare la gamma dei motori, ma non Ŕ una prioritÓ. Oggi ci stiamo giÓ concentrando sulle barche a vela e a breve termine sulla preparazione del Nautico.

Altri articoli sui canali :