Oltremare: la Sardegna investe per attirare i diportisti internazionali

Alghero Marina

Nell'ambito del progetto europeo Oversea, l'isola italiana della Sardegna vuole promuovere il proprio patrimonio come destinazione nautica. Infrastrutture e marina, servizi e manutenzione, la parte nord-occidentale dell'isola investe nell'accoglienza di diportisti italiani e stranieri.

Oversea, un programma europeo per la promozione della Sardegna nautica

Nel 2019, la regione Sardegna ha lanciato il programma Oversea con l'aiuto di fondi europei. Destinata a promuovere la regione nord-occidentale dell'isola come destinazione turistica legata alla nautica, riunisce 12 operatori del settore, dal porto turistico al cantiere navale e comprende l'organizzazione di viaggi via mare. "Abbiamo iniziato con poche aziende per semplificare l'avvio, ma questo dovrebbe aumentare in futuro", dice Ornella Porcu, project manager della Camera di Commercio di Sassari.

La zona vuole approfittare della sua posizione geografica sulla strada che collega le Baleari alla costa italiana e della sua vicinanza alla Corsica per attirare più diportisti, promuovendo le sue risorse tecniche e la bellezza delle sue coste.

Parco dell'Asinara

Innovazione nei servizi e rispetto dell'ambiente marino

I gestori dei porti turistici, quasi esclusivamente privati, si affidano alla qualità dei servizi e all'innovazione nel settore per attrarre i diportisti. Fabrizio Goldoni, direttore della Marina Aquatica di Alghero, sottolinea l'importanza in questo campo. "Abbiamo iniziato ad usare il drone come strumento per accogliere gli yacht e guidarli fino al molo. Lo usiamo anche per portare il touline alle barche nei guai che andiamo a salvare quando la nostra stella non può avvicinarsi"

Il porto turistico sta anche investendo per mantenere pulito un bacino pulito. Il porto turistico ha acquistato contenitori galleggianti fissi Seabin e sta testando un prototipo galleggiante per poterlo muovere in funzione dei venti e delle correnti. Utilizza anche bracci antinquinamento in lana di pecora e offre ai suoi clienti in sosta spugne completamente naturali estratte da un tubero coltivato localmente.

Spugna naturale

Investimenti in cantieri navali e porti

Per accogliere nuove imbarcazioni, la regione e gli operatori stanno lanciando investimenti significativi. Alghero prenderà in consegna una nuova banchina in grado di ospitare imbarcazioni fino a 120 metri. Il consorzio che riunisce gli operatori portuali prevede investimenti per 15 milioni di euro e un forte potenziale di crescita con 380 nuovi posti. Un nuovo travelift 200 T sarà messo in servizio nel vicino porto di Fertiglia.

Nuovo attracco ad Alghero

Nel Parco Nazionale dell'Asinara sono previsti investimenti in impianti sanitari e un sistema di veicoli elettrici di cortesia.

A Bosa, il cantiere Nautica Pinna, che accoglie anche le imbarcazioni in visita, sta realizzando progetti di espansione. Un travelift 260T deve essere installato su una banchina di 10,50 m di larghezza per ospitare i catamarani. Uno yacht club e nuove banchine miglioreranno l'offerta al diportista. Il bilancio complessivo è di 1,4 milioni di euro.

Nautica Pinna si espanderà

Altri articoli sui canali :

Réagir à cet article :
Ajouter un commentaire...