Un tornio per legno di 30 metri per l'armamento classico delle barche a vela

© Charpentier Marine Morbihan

La societÓ Charpentier Marine Morbihan ha appena investito in nuovi locali e strumenti su misura per la realizzazione di alberi e longheroni in legno per barche a vela classiche. Samuel Zambaldi, il suo fondatore, spiega i vantaggi di questo nuovo strumento e le ambizioni del tradizionale specialista dello yachting.

Un attrezzo speciale per pali e longheroni in legno

Dal 2010, Samuel Zambaldi ha sviluppato la sua attivitÓ di carpentiere marino. Nel 2017, ha scelto di fare un passo forte per sviluppare la produzione di longheroni e alberi in legno per imbarcazioni tradizionali e da diporto. Un passo importante in questo processo, ha appena inaugurato nell'ottobre 2019 un unico tornio per legno di 30 metri, costruito su misura dal suo costruttore per la costruzione degli impianti. "Funziona tra la fresatrice e il tornio. Una resistenza che si muove lungo 3 assi permette di realizzare forme quadrate o rettangolari per i piedi dell'albero, ad esempio. La rotazione del tornio dÓ il 4░ asse per fare dei cerchi. Con l'eccentrico, si possono anche fare delle ellissi. Sto ancora scoprendo tutte le possibilitÓ della macchina per la realizzazione di pezzi complessi", dice con piacere Samuel Zambaldi.

Un software per il dimensionamento di piattaforme di legno

Lo strumento di produzione fa parte di un processo di sviluppo globale. Il progetto, sostenuto dalla Regione Bretagna, comprende anche una parte di design. In collaborazione con l'architetto AndrÚ Herskovits, Ŕ in corso di validazione un pacchetto software per il dimensionamento del sartiame, basato su abusi che tengono conto del piano velico e delle caratteristiche dello yacht. "E' un sistema parametrico necessario perchÚ lavoriamo su barche singole, per lo pi¨ senza piani", spiega Samuel Zambaldi.

Nuove navi per lo sviluppo di Charpentier Marine Morbihan

L'investimento complessivo di circa 250.000 euro dovrebbe consentire alla societÓ Charpentier Marine Morbihan di sviluppare il proprio business. L'acquisizione della torre Ŕ stata accompagnata dal trasferimento in una nuova sede di 2x300 m▓ coperti, dotata di adeguate attrezzature di movimentazione. Per la fabbricazione dei longheroni Ŕ stata acquistata una scorta di 20 m3 di legno. L'azienda ha ora lo strumento giusto per le sue ambizioni nello yachting, ma anche in altri settori correlati. "L'obiettivo Ŕ quello di diventare un riferimento nella fabbricazione dei longheroni. Abbiamo aumentato la nostra velocitÓ di rotazione di quattro o cinque volte. Togliamo 3 o 4 piccole parti al giorno quando un falegname ne faceva una. Se il nostro core business rimane la carpenteria marina, l'obiettivo a lungo termine Ŕ di produrre il 50% di longheroni"

Altri articoli sui canali :