Ferretti: Il gruppo nautico italiano non attira investitori

Il gruppo Ferretti sospende l'apertura del capitale

Il gruppo Ferretti, un peso massimo della nautica italiana, famoso attraverso i marchi Ferretti, Pershing, Itama, Riva, Mochi Craft o la sua ultima acquisizione di Wally, aveva lanciato un aumento di capitale del 30% all'inizio di ottobre 2019. L'operazione Ŕ stata infine abbandonata dal management, insoddisfatto delle condizioni e della valutazione finale della societÓ. Una nota del gruppo Ferretti afferma che" il deterioramento delle condizioni dei mercati finanziari non consente di valutare correttamente la societÓ. "

Un mercato sfavorevole e un prezzo delle azioni troppo basso

All'inizio della procedura, il 1░ ottobre 2019, Ŕ stato proposto un prezzo indicativo delle azioni compreso tra 2,50 e 3,70 euro. Tale tariffa corrisponde ad una valutazione della societÓ compresa tra 727 milioni di euro e 1,08 miliardi di euro. Di fronte al limitato interesse degli investitori, il management del gruppo Ferretti ha inizialmente annunciato l'estensione del processo, riducendo il target price delle azioni tra i 2,00 e i 2,50 euro, riducendo la valutazione del costruttore a 580 milioni di euro. All'orario di chiusura, nonostante l'annuncio di un portafoglio ordini in aumento, il prezzo accettato dagli investitori era di circa 2,00 euro, insoddisfacente per l'attuale azionista principale, il cinese Weichai. Secondo il quotidiano Il Sole 24 Ore, le offerte hanno raggiunto i 200 milioni di euro.

Il management Ferretti prevede una nuova apertura nel 2020

Nonostante il fallimento della sua attivitÓ, la direzione del gruppo Ferretti Ŕ ottimista. " La nostra prioritÓ per il momento Ŕ chiudere il bilancio e mostrare ai mercati quanto vale, magari con un nuovo partner giÓ nel 2020. "

Altri articoli sui canali :

RÚagir Ó cet article :
Ajouter un commentaire...