Alubat: Un nuovo UFO per trovare una nuova clientela di diportisti

L'UFO 400 vuole essere l'inizio di una nuova pagina nella storia di Alubat

Il cantiere Alubat, specializzato in barche a vela da viaggio in alluminio, sta risalendo il pendio. Con un design innovativo, scommette sul suo nuovo Ovni 400 per trovare una nuova piscina per velisti. Architetto e direttori di cantiere giustificano la loro scelta.

Dalla liquidazione di Alubat alla nuova Ovni 400

Fondato nel 1973, il cantiere Alubat, specializzato in Vandea in alluminio e la sua famosa gamma Ovni, non viene pi¨ presentato. Mentre Ŕ quasi scomparso dopo la liquidazione giudiziaria del 2011, ora si trova in una posizione migliore. " Abbiamo messo insieme un team che unisce giovani e know-how per raggiungere un successo che speriamo sia un po' globale "riassume Michel Berson, amministratore delegato di Alubat.

Michel Berson, CEO di Alubat

Christian Picard Ŕ arrivato nel 2016 per assumere la direzione operativa, portando con sÚ la sua esperienza di broker specializzato in imbarcazioni da viaggio in alluminio. Descrive l'approccio adottato. " C'Ŕ il desiderio di rompere i codici per riavviare la vendita di nuove imbarcazioni. Abbiamo iniziato il progetto catamarano, ma non avevamo la capacitÓ di autofinanziarlo e non abbiamo trovato il primo cliente. C'erano troppi rischi e ci siamo addormentati. La modifica dell'Ovni 445, ora Ovni 450, ha fatto molto bene al sito. Siamo alla decima vendita in un anno. Ci˛ ha reso possibile il lancio del progetto UFO 400 un anno fa, nel 2018. "

Christian Picard

Cambiare la rappresentazione della gamma Ovni

Dopo aver consultato gli architetti, il duo Alain Mortain e Yannis Mavrikios, Ŕ stato selezionato da Alubat. Realizzato in 7 mesi, il progetto velico contrasta con l'estetica degli UFO esistenti, con una sentina in meno, un bordo libero molto alto, un tetto panoramico e una prua molto grande. Gli interni hanno un aspetto meno rustico. " Non volevamo fare qualcosa di nuovo per qualcosa di nuovo. L'idea Ŕ di cambiare la rappresentazione della gamma in futuro. " dice Alain Mortain.

Ovni 400 e Ovni 445 da bordo a bordo
Alain Mortain e Yannis Mavrikios, architetti dell'UFO 400

Christian Picard rivendica questa scelta. " Il biglietto d'ingresso per i nostri battelli Ŕ compreso tra 400.000 euro e 600.000 euro. I clienti di queste barche a vela con questo budget sono abituati ad un certo livello di comfort che deve essere seguito. "Quando gli viene chiesta la paura di perdere clienti abituati al marchio, ride di nuovo. " Sý, ma comunque, gli ex clienti non ci comprano pi¨ barche! "

Obiettivi di crescita

La gestione del sito Alubat sta crescendo in questa rivoluzione dell'immagine UFO. Il 1░ UFO 400 Ŕ stato realizzato in autofinanziamento. L'obiettivo Ŕ di circa dieci barche all'anno e 15 barche in tutto il mondo nel 2019/2020. Per l'anno successivo vorrebbe raggiungere le 20 barche a vela.

L'attivitÓ di refit dedicata agli UFO permette di rendere redditizio lo spazio libero del sito. Le 5 barche lavorate nel 2019 rappresentavano l'equivalente di 2 nuove barche a vela per Alubat.

La crescita dovrebbe essere realizzata anche a livello internazionale. ╚ stato assunto un rappresentante di vendita dedicato. Alubat parteciperÓ anche allo Boot Dusseldorf nel gennaio 2020.

Altri articoli sui canali :

RÚagir Ó cet article :
Ajouter un commentaire...