Bavaria Yachts: qual Ŕ il ritorno ai saloni nautici autunnali?

Una presenza discreta al salone nautico di Cannes per Bavaria Yachts

Il costruttore tedesco Bavaria Ŕ tornato discretamente ai saloni nautici di settembre. Una strategia ben ponderata per l'ex leader tedesco nella nautica da diporto, come spiega il suo responsabile della comunicazione Marcus Schlichting.

La Baviera torna in acqua ai saloni nautici

Il marchio tedesco di imbarcazioni da diporto Bavaria, uno dei maggiori costruttori di imbarcazioni da diporto in Europa con quasi 3500 unitÓ all'anno, ha attraversato una profonda crisi da quando Ŕ stato posto sotto protezione nella primavera del 2018. Dopo un lungo periodo di incertezza, la societÓ Ŕ stata infine rilevata dal fondo di investimento CMP nel settembre 2018. Il marchio era quindi assente dai saloni nautici in autunno, per poi riapparire allo Boot DŘsseldorf solo nel gennaio 2019. Il Cannes Yachting Festival 2019 Ŕ stata l'occasione per il cantiere tedesco di fare ritorno ai saloni a galla. Un ritorno discreto, solo 2 barche a vela sono state presentate nell'area di Port Canto, mentre le barche a motore sono state lasciate fuori per il momento. " Il messaggio Ŕ di dire che siamo qui. La Francia Ŕ un mercato importante per noi. Ci sono buoni contatti da parte dei concessionari in Italia e Francia. "dice Marcus Schlichting, responsabile della comunicazione in Baviera.

La Baviera si sta riprendendo in ordine di battaglia

" Il lavoro in corso Ŕ molto, ma siamo in linea con gli obiettivi fissati dai nostri investitori" spiega Marcus Schlichting. " La presentazione delle nuove imbarcazioni dovrÓ attendere fino a gennaio 2020. "Senza fornire ulteriori dettagli, suggerisce che la Baviera Ŕ interessata al mercato degli yacht a vela di 40 piedi.

Sul versante industriale, la strutturazione continua. La CMP aveva annunciato il ritorno di tutta la produzione a Giebelstadt, il feudo bavarese. ╚ stato raggiunto un accordo aziendale per adattare i tassi di produzione alla stagionalitÓ della nautica da diporto. " Una nuova organizzazione permette ai dipendenti di lavorare di pi¨ in inverno e meno in estate quando il carico di lavoro Ŕ inferiore. "spiega il responsabile della comunicazione.

La rete di distribuzione non Ŕ stata troppo colpita dalla crisi bavarese, afferma Marcus Schlichting. " In Italia la rete Ŕ stabile, mentre in Francia abbiamo mantenuto il 70%. "Il marchio era presente anche al Grand Pavois di La Rochelle con il suo rivenditore.

Per riassumere la situazione, il responsabile della comunicazione si affida al portafoglio ordini. " Se ordinate oggi, nel settembre 2019, potete avere la vostra barca nel febbraio 2020. "

Altri articoli sui canali :

RÚagir Ó cet article :
Ajouter un commentaire...