Sealoft: "Lo sfruttamento della prima casa galleggiante ha alleviato le paure"

Sealoft, alloggi galleggianti in funzione a Lorient Kernevel © Sealoft

Dopo 6 mesi di attività, Eric Séchaud e BoatIndustria stanno traendo i primi insegnamenti dall'esperienza delle case galleggianti Sealoft. Discute le opportunità di business e le questioni normative.

1ª stagione positiva per l'alloggio galleggiante Sealoft

Sealoft è stato creato come risultato di un progetto per un alloggiamento galleggiante supportato con il cantiere Sailwood . Progettato come barca di categoria D, con due fuoribordo di massimo 25 HP, è soprattutto un alloggiamento, mobile se necessario. Sealoft offre 40 m² di superficie abitabile. "L'idea era che ci fossero già delle barche a noleggio nel porto. Potremmo anche andare alla fine del principio", spiega Eric Séchaud, fondatore di Sailwood e uno dei protagonisti dietro il Sealoft.

La prima copia è stata lanciata nell'estate del 2018. Gestita direttamente da Sealoft per dimostrare il concetto, la prima stagione è un successo secondo i suoi progettisti. "Abbiamo passato 150 notti in 6 mesi. Il funzionamento di questo 1° Sealoft in Lorient - Kernevel ha permesso di placare i timori dei gestori e degli utenti del porto", dice Eric Séchaud. "Quest'estate ci trasferiamo agli affitti settimanali."

Diversi profili di clienti

Sealoft corrisponde a diversi tipi di progetti e acquirenti. "Può essere una seconda casa con servizi sul lungomare per alcuni, un investimento in semi-leasehold per altri che intendono principalmente affittarla e a volte goderne, o un vero e proprio business operativo con diversi Sealoft", spiega Eric Séchaud.

Il Sealoft è esposto al prezzo di 150.000 euro IVA esclusa, per un periodo di ammortamento stimato tra i 6 e i 7 anni. Diversi porti hanno mostrato interesse sulle coste della Manica, così come gli operatori fluviali. Il problema principale per gli investitori privati è quello di ottenere un numero sufficiente di posti.

Un'accoglienza che varia a seconda dei bacini di navigazione

Sealoft ha ricevuto il supporto di Sellor, il gestore dei porti di Lorient, fin dal suo lancio. Il porto è pronto ad accogliere fino a 3 persone, ma l'accoglienza non è sempre la stessa a seconda delle marine e delle zone geografiche. "Ci sono porti che cominciano a svuotare, con un'evoluzione delle pratiche e diportisti meno disposti a possedere. Così, i porti del nord, come in Normandia, ci accolgono a braccia aperte. Rimane più difficile quando si va a sud di Lorient", dice Eric Séchaud.

Progetto Sealoft XL

La questione è anche regolamentare. Dato che il quadro di riferimento per i residenti che galleggiano in mare non è ancora chiaro, il ministero è preoccupato per lo sviluppo incontrollato. Sealoft conta sul suo successo per dimostrare che questi nuovi usi costieri possono essere integrati armoniosamente nell'ecosistema esistente. L'azienda sta già lavorando al Sealoft XL, un fratello maggiore di quello esistente.

Altri articoli sui canali :