Intervista / Marine Composite, Bernard d'Assignies prende il timone

Christophe Chancerelle (al centro) e il team di vendita Marine Composite davanti al Bihan 6.50

Christophe Chancerelle, nuovo proprietario del cantiere navale Marine Composite, presenta a BoatIndustry.com la sua carriera e i progetti per il costruttore del Bihan 6.50 e delle Gazzelle, con sede in Morbihan.

Dopo anni alla guida di Marine Composite, il cantiere navale Morbihan con sede a Crouesty, Bernard d'Assignies passa le redini. BoatIndustry ha incontrato il suo successore, Christophe Chancerelle, per discutere il suo percorso professionale e il futuro dell'azienda.

Sei appena arrivato al timone di Marine Composite. Puoi dirci qualcosa di pi¨ sulla tua carriera e sui tuoi legami con la nautica da diporto?

15 anni fa, ho rilevato la societÓ MGS di Grand-Fougeray a Ille et Vilaine. L'azienda Ŕ specializzata in prodotti antisdrucciolevoli, producendo 10.000 m▓ all'anno per l'industria e gli enti locali. In particolare, fornisce alcuni porti turistici. Nel 2013 ho acquisito ARM2, un'azienda specializzata nella lavorazione di precisione e nella produzione di parti metalliche personalizzate. Installate nello stesso sito, rispettivamente su 1.500 m▓ per l'antiscivolo e 600 m▓ per la meccanica, le aziende formano un piccolo gruppo. A livello personale, ho sempre avuto una passione per la nautica, come velista.

Come Ŕ andata l'acquisizione di Marine Composite?

Ero giÓ cliente della Marine Composite. Quando Bernard d'Assignies mi ha detto che stava vendendo l'azienda, ero interessato. Sono stato sedotto dai prodotti e dal loro stile nuovo e classico. Ci sono giÓ stati 23 Bihan 6.50 costruiti e 82 Gazelle.

Quale sinergia vedi con le tue altre attivitÓ?

Penso che ci siano sinergie da trovare, soprattutto per il Bihan 6.50, sia con ARM2 per i raccordi personalizzati o con MGS sull'antiscivolo. Avevo giÓ pensato di condividere uno stand ai saloni nautici con Marine Composite per evidenziare le proprietÓ antiscivolo.

Bihan 6.50

Quali sono gli sviluppi previsti per Marine Composite?

Non riesco a rivoluzionare tutto. Lo faremo giÓ bene. Mi affidero' alla squadra sul posto. Il sito deve rimanere a misura d'uomo con funzionamento familiare. L'obiettivo Ŕ di raggiungere da 5 a 6 nuove imbarcazioni all'anno e di continuare l'attivitÓ di manutenzione e svernamento. Riprendiamo anche il progetto per i nuovi edifici. (Nota dell'editore: il metodo progetto menzionato nel novembre 2017 su BoatIndustry, Ŕ stata ritardata con la vendita della societÓ, ma dovrebbe essere completata nel 2019.)

Altri articoli sui canali :