Come la crisi sanitaria sta influenzando il mercato della pulizia delle imbarcazioni

Cantieri navali, saloni nautici, nautica da diporto... Tutte le attività nautiche hanno dovuto lavorare sulle misure igieniche indotte dalla crisi sanitaria. Abbiamo parlato con i professionisti della pulizia delle barche per scoprire l'impatto sulla loro attività.

Disinfettare le barche a noleggio

Clienti abituali delle agenzie Kerboat Services nel Mediterraneo, le società di noleggio barche hanno dovuto adeguare le loro attività alle norme sanitarie in vigore in seguito alla pandemia di Covid-19. L'azienda ha impostato una risposta specifica con i propri clienti, prestando attenzione alle specificità legate alla nautica. "Le società di noleggio, già clienti, ci hanno chiesto protocolli di disinfezione tra ogni affittuario. Abbiamo quindi risposto prestando attenzione alla pericolosità dei prodotti. Abbiamo bisogno di disinfettanti adatti al contatto con gli alimenti, che non danneggino la tappezzeria... Non possiamo mettere qualsiasi cosa su un piano di lavoro dove il cliente cucinerà qualche ora dopo. Bisogna prestare attenzione a tutto lo spazio abitativo e ai suoi usi, pensando che le barche siano ambienti chiusi e poco ventilati" spiega Sébastien David, fondatore del franchise Kerboat Services.

Nettoyage de bateau par Kerboat Services
Pulizia della barca da parte di Kerboat Services

La difficile anticipazione dei saloni nautici

Per quanto riguarda i costruttori, il problema riguarda soprattutto i saloni nautici che si terranno in autunno. "Abbiamo avuto molte richieste da parte dei nostri clienti che si interrogano sugli spettacoli di Cannes o di La Rochelle, la disinfezione tra i visitatori... La difficoltà è che le cose possono ancora cambiare molto da qui ad allora. Preferiamo aspettare ad adeguarci alle ultime normative in vigore. Ho avuto l'esempio di un'altra attività nelle seconde case dove il protocollo elaborato durante il confino ha dovuto essere finalmente rivisto al ribasso perché gli standard erano diversi quando l'edificio è stato riaperto", testimonia Sébastien David.

Kit di disinfezione per equipaggi di yacht

Per quanto riguarda lo yachting, si è intervenuti su diversi fronti. YAS Protec, specialista nella copertura di cantieri temporanei, ha addirittura creato YAS Protec Sanitary, un'entità dedicata alle azioni sanitarie. "Inizialmente l'idea era soprattutto quella di permettere la continuazione dell'attività e la sopravvivenza a lungo termine delle aziende. Abbiamo lavorato prima di tutto alla decontaminazione dei siti di refit, per zone, per continuare il lavoro. Abbiamo poi sviluppato un kit di disinfezione con prodotti di tipo medico da utilizzare direttamente dagli equipaggi, con un certificato che rassicurava i proprietari e gli inquilini. È anche più economico che assumere un professionista e lavora a lungo termine" spiega David Sieur, manager di YAS Protec.

Kit sanitaire pour les équipages de YAS Protec
Kit sanitario per equipaggi YAS Protec

Anche se la situazione ha cambiato i metodi di lavoro, la clientela rimane la stessa. "Finora non abbiamo visto nuovi clienti, ma siamo nel bel mezzo di un picco di attività di preparazione delle barche che non siamo stati in grado di fare durante il confinamento", conclude Sébastien David.

Altri articoli sui canali :