Intervista / "Desidero ringiovanire il marchio Accastillage Diffusion"

Michael Amoros, nuovo direttore di Diffusion Fittings

Arrivato alla testa di Intermer, la sede centrale della catena di negozi Accastillage Diffusion nel dicembre 2019, MichaŰl Amoros spiega a BoatIndustry la sua carriera e i suoi progetti per l'azienda ben nota ai diportisti.

MichaŰl Amoros, Direttore operativo di Accastillage Diffusion - Intermer dal dicembre 2019, risponde alle domande di BoatIndustry.

Ci pu˛ raccontare il percorso che l'ha portata a prendere la direzione di Accastillage Diffusion?

Come molti nel mondo della nautica, Ŕ stata la passione a portarmi qui. Per l'aneddoto, quando avevo 10 anni, ho letto il catalogo Accastillage Diffusion come una rivista di giocattoli. Ho poi studiato ingegneria in ingegneria di produzione e poi scuola di management, vivendo gli ultimi 2 anni su una barca. Ho lavorato prima nell'industria outdoor presso Millet, poi presso Airbus Helicopter prima di trasferirmi in Italia nel 2010 nell'industria pesante. ╚ in Italia che sono stato contattato da un'agenzia di reclutamento per un posto nello sviluppo della rete di diffusione dell'Accastillage Diffusion nel Paese. L'ho fatto per 2 anni prima di tornare in Francia per il lancio dell'AD Corner e lo sviluppo e l'animazione della rete AD fino al 2017. Poi mi sono trasferito a BÚnÚteau come responsabile delle vendite in Francia. Un'ottima esperienza come contatto per i concessionari, alcuni dei quali sono istituti nautici. Quando Alliance Marine Ŕ venuta ad offrirmi la gestione di Accastillage Diffusion, non ho potuto fare a meno di accettare.

Quali sono le principali aree di lavoro per AD?

La mia tabella di marcia ha diversi aspetti:

  • Da un lato per dare visibilitÓ al marchio e ai nostri negozi attraverso l'animazione della rete e la copertura del campo, attingendo alla mia esperienza sul campo.
  • Ringiovanire il marchio Accastillage Diffusion. La rete, fondata nel 1974, Ŕ un precursore delle catene di hardware, ma forse manca un ingrediente, visti i miei 36 anni: un po' di divertimento. Abbiamo un catalogo di "giocattoli per bambini grandi", a volte siamo un po' troppo seri.
  • Continuare ad adattare la nostra attivitÓ piuttosto tradizionale ai nuovi consumatori e ai nuovi modelli di consumo, come abbiamo fatto con Click&Collect negli ultimi 5 anni. ╚ necessario prendere la svolta digitale accompagnando la rete. Questo Ŕ il "phygital". Il fisico va con il digitale.

Anche gli aspetti sociali e ambientali dell'azienda sono importanti. Grazie alla buona volontÓ della rete, abbiamo punti di riciclaggio per estintori, pirotecnica... Stiamo anche riducendo il volume di stampa del catalogo. I pacchi web vanno nei negozi con lo stesso flusso logistico delle consegne della nostra rete. Testiamo gli adesivi a base di fecola di patate per i nostri pacchi web e limitiamo l'uso della plastica. Questa Ŕ una somma di iniziative importanti.

E lo sviluppo della rete all'estero?

AD Ŕ in Spagna da 20 anni, con 2 persone a tempo pieno che ci rappresentano e una rete stabile che ha saputo superare la crisi. L'Italia Ŕ un'area di sviluppo con 7 nuovi negozi nel 2020. Per il resto, siamo in una logica di opportunitÓ in tutto il mondo, affidandoci alla nostra logistica che Ŕ uno dei nostri vantaggi competitivi. Abbiamo la capacitÓ di consegnare da parte dell'unitÓ e di limitare il patrimonio di magazzino dei negozi.

Lo stand Accastillage Diffusion al Nautic, senza attrezzature, Ŕ stata una sorpresa. Qual Ŕ il vostro feedback?

L'accoglienza Ŕ stata piuttosto buona. Il 95% dei visitatori della sala attrezzature conosce giÓ AD e viene a trovarci. L'area di miglioramento Ŕ come raggiungere il restante 5%.

Altri articoli sui canali :