FLIR: Verso una rivendita del marchio di elettronica marina Raymarine?

Raymarine potrebbe cambiare proprietario

Il Gruppo FLIR, proprietario del marchio Raymarine, ha aperto le porte alla rivendita del camion di elettronica marina pesante. Questa scelta è stata giustificata dalla volontà di riorientare il Gruppo nel presentare i risultati del 2019.

Risultati misti per Flir Systems

Il gruppo americano Flir Systems, specialista in termocamere e proprietario del marchio Raymarine di elettronica marina utilizzata su molte imbarcazioni da diporto, ha presentato i risultati per l'anno 2019. Il fatturato annuo è cresciuto del 6% a 1,9 miliardi di dollari. Ma gli utili per azione hanno deluso gli investitori e giustificano la decisione del management di ristrutturare.

Raymarine va in vendita

Mentre le divisioni industriali e della difesa di Flir Systems hanno registrato risultati migliori, la business unit, che comprende Raymarine, ha registrato un calo del 10,6% dei ricavi nel 2019 a 85,5 milioni di dollari. Il gruppo FLIR ha quindi annunciato, nell'ambito del progetto di riorganizzazione Be Ready, lo studio della rivendita delle attività marine "non termiche" di Raymarine nel settore dell'elettronica. La restante attività commerciale verrebbe reintegrata nella Divisione Industriale.

Jim Cannon, CEO di Flir, ha espresso la sua fiducia nel successo dell'operazione e nel valore di Raymarine in una conferenza stampa. "Anche se non è un elemento centrale per FLIR, riteniamo che la nostra attività marittima (Raymarine) sia una delle migliori del settore, con prodotti innovativi che la rendono una risorsa estremamente interessante. Abbiamo chiare aspettative di valutazione e possiamo muoverci rapidamente per chiudere un affare con un potenziale acquirente se queste aspettative sono soddisfatte"

Altri articoli sui canali :