Garmin è molto interessato alle regate oceaniche

Specialista dell'elettronica marina, Garmin non è mai entrato nel campo delle regate veliche. Questo è stato fatto con la partnership con il Team Charal di Jérémie Beyou. Un'associazione che dovrebbe rendere possibile lo sviluppo di prodotti verso funzioni più velate.

Molti skipper indossano l'orologio Garmin Quatix al polso. Senza una partnership, François Gabart, Franck Cammas, Jérémie Beyou e molti altri lo usano sia in acqua, ma anche durante i loro allenamenti sportivi a terra. Infatti questo orologio che integra un GPS permette anche di registrare i battiti cardiaci con un sensore direttamente integrato sotto l'orologio. Un solo orologio per tutte le attività sull'acqua o a terra!

Jérémie Beyou ha scoperto l'uso di questo modello durante la sua partecipazione alla Volvo Ocean Race. Da allora, non ha più lasciato il polso. E' stato quindi naturale per questo skipper e la sua nuova Charal dell'IMOCA voler installare l'elettronica Garmin a bordo.

Partenariat Garmin-Charal

? Il Team Beyou Racing è cliente Garmin Marine da molti anni, in particolare dotando la nostra flotta di pennarelli RIB da pista. Conosco molto bene i vantaggi e il progresso tecnologico di Garmin. "dice Jérémie Beyou.

All'inizio del Transat Jacques Vabre 2019, IMOCA ha ricevuto un radar, un plotter, un transponder AIS, un VHF fisso e un faro InReach. Dopo la regata transatlantica, i grandi schermi GNX 120 e 130 saranno distribuiti in tutta la barca. Poiché Garmin non è presente in questo campo, solo l'autopilota non è stato scelto in questo marchio.

Partenariat Garmin-Charal

Garmin sta ufficialmente mettendo ufficialmente piede nelle regate oceaniche grazie a questa partnership e desidera sviluppare i suoi prodotti con funzioni dedicate alla vela. Alcune esistono già (linee di posa, assistenza all'avvio della regata, visualizzazione e calcolo del vento...), ma dovrebbero essere lanciate nuove linee.

Altri articoli sui canali :

Réagir à cet article :
Ajouter un commentaire...