Progetti Figaro3, L30: Quali sono i vantaggi per NKE e la sua elettronica marina?

NKE visualizza su un Figaro Bénéteau 3

Lo specialista dell'elettronica marina NKE ha partecipato ai progetti Figaro 3 e L30, il progetto unico del campionato mondiale di regate oceaniche. Stéphane Siohan e Paul Fraisse spiegano le specificità e le sfide di sviluppo del marchio Lorient.

Gli skipper hanno NKE a bordo sulla L30 e Figaro 3

Più familiare con l'aftermarket, i prototipi da competizione offshore o i piccoli cantieri navali, l'ingegnere elettronico di NKE ha firmato due importanti contratti per i modelli Figaro Bénéteau 3 e L30. I due modelli di barche a vela, uno sul circuito di Figaro e l'altro sui campionati mondiali d'altura in costruzione, sono destinati a velisti professionisti, che spesso hanno familiarità con le attrezzature NKE. D'altra parte, sono costruiti da cantieri navali standard che di solito includono altre categorie di apparecchiature elettroniche. Ma la reputazione dell'attrezzatura lavorò a favore del produttore di Lorient. "Per la L30, Rodion Luka, il suo promotore, che viene dall'olimpismo, non è uno specialista di elettronica. Ha consultato gli skipper offshore e poi ha seguito le loro raccomandazioni", spiega Stéphane Siohan, direttore commerciale di NKE. Sul lato Figaro 3, NKE ha avuto una collaborazione con la Figaro Class sul monotipo precedente. Per il nuovo yacht, Bénéteau si era posizionata con il suo fornitore abituale, ma gli skipper hanno preferito utilizzare il gruppo costituito da TEEM, NKE e ICOM per la fornitura di energia elettrica ed elettronica.

Barche a vela L30 equipaggiate con elettronica NKE durante la navigazione a Genova

Grandi volumi di barche

La sfida per NKE sui progetti Figaro 3 e L30 è anche quella di installare e fornire attrezzature contemporaneamente per un grande volume di imbarcazioni. "È previsto il varo di 30 imbarcazioni per il campionato d'altura a Malta nel 2020. La costruzione viene effettuata in Ucraina in un cantiere dove i tecnici non parlano inglese. Non si tratta solo di inviare casse", dice Stéphane Siohan, "è una configurazione semplice, ma di ultima generazione", aggiunge Paul Fraisse, direttore di NKE.

Per Figaro 3, la prima sfida doveva essere pronta per l'inizio della stagione 2019. "Ci sono state 60 barche a vela in acqua in un mese e mezzo, dopo tutto", dice Paul Fraisse. "Tutti erano sul ponte quando c'erano piccoli problemi, come il rinforzo degli espositori. La gestione in partnership con Bénéteau è stata molto buona"

Paul Fraisse, direttore di NKE

NKE si apre alle regate oceaniche e allo yachting anglosassone

Oltre ai volumi, questi progetti sono anche una vetrina internazionale per il marchio NKE. "C'erano 6 monotipi L30 a Genova con le bandiere NKE. Raggiungeremo a livello internazionale, attraverso i campionati mondiali, persone provenienti da tutto il mondo che non ci conoscono. È anche un passo avanti verso il progetto dei Giochi Olimpici", afferma Paul Fraisse. Il Figaro, offerto con il pacchetto TEEM / NKE come opzione per conformarsi alla sagoma, è anche un veicolo da esportazione in una classe che sta diventando sempre più internazionale e non solo: "Oggi, per il Transquadra, i clienti chiedono il "pacchetto Figaro"!

Altri articoli sui canali :

Réagir à cet article :
Ajouter un commentaire...