FinX: un'alternativa alle eliche per la propulsione delle imbarcazioni

Harold Guillemin (a destra), fondatore del motore FinX e dei suoi propulsori elettrici

La start-up FinX sviluppa un'elica elettrica per imbarcazioni da diporto senza elica. Harold Guillemin, il suo fondatore, spiega la sua innovazione e i piani di sviluppo dell'azienda.

Propulsione della barca ispirata ai pesci e alle pompe a cuore

Il nuovo propulsore elettrico FinX appare dall'esterno come una semplice testata, con un foro nella parte anteriore e un secondo, più grande, nella parte posteriore. All'interno contiene una membrana circolare. Attaccato all'avvolgimento di un motore elettrico, la corrente che scorre intorno ad esso lo mette in moto, creando un fenomeno simile ad un'onda, simile ad una pinna. L'acqua viene poi messa in moto. " Imita il movimento degli animali marini. Si tratta di una tecnologia già padroneggiata nelle pompe industriali o per le pompe medicali in campo cardiaco per le quali è stata brevettata. Abbiamo lo sfruttamento del brevetto per la propulsione marina.. "spiega Harold Guillemin, fondatore della FinX motor.

Niente elica: più sicurezza e robustezza

L'assenza di un'elica è la maggiore specificità di FinX rispetto alle altre eliche. È una garanzia di sicurezza per l'utente ricreativo, evitando qualsiasi rischio di lesioni. Senza alcun collegamento meccanico, pignone o attrito, l'unica parte soggetta ad usura è la membrana, garantendo discrezione e bassa manutenzione. " È estremamente robusto ed è in grado di gestire i detriti. Lo vediamo nelle pompe industriali. E può essere cambiato abbastanza facilmente "aggiunge Harold Guillemin.

Il costruttore dichiara inoltre elevate prestazioni, con un risparmio energetico fino al 30% rispetto ad un'elica a parità di velocità (N.d.R.: in casi favorevoli).

Prototipo esposto al Nautic 2019

2 modelli di propulsori in fase di sviluppo

FinX sta attualmente finalizzando la sua industrializzazione e sta pianificando prove pubbliche all'inizio del 2020. All'inizio sono presenti nel catalogo due modelli.

Il D70, dedicato ai droni e alle piccole imbarcazioni, pesa 320 grammi. Offre una spinta massima di 0,5 kgf, assorbendo una potenza elettrica massima di 200 W. Viene venduto in preordine a 199 euro.

Il D200, progettato per derive e barche a vela fino a 3T di dislocamento, ha un peso di 20 kg. Con una potenza elettrica di 2kW, la sua spinta statica nominale è di 50 kgf. L'alimentazione è disponibile a 24V o 48V. Viene venduto come pre-ordine a 2990 euro.

FinX prevede di consegnare i primi propulsori nel giugno 2020. Altri modelli potrebbero seguire. " Preferiamo partire dalle piccole dimensioni, ma il principio può essere applicato su scala più ampia "conclude Harold Guillemin.

Altri articoli sui canali :