Trasferimento della Nautica: L'organizzazione presenta i primi elementi della mostra 2020

La Nautica lascerà il padiglione 1 della Porta di Versailles

Gli organizzatori della Nautic hanno presentato il loro progetto per l'edizione 2020 agli espositori durante le visite al futuro sito. Siamo stati in grado di parteciparvi.

Nautica costretta a trasferirsi nel 2020

Nel 2020, il centro espositivo di Porte de Versailles inizierà i lavori per la costruzione della torre triangolare, un edificio alto 180 metri. In questa occasione, il padiglione 2, che ha ospitato i produttori di attrezzature durante la Nautica, sarà distrutto. Gli organizzatori del Salone Nautico di Parigi devono quindi pianificare una nuova disposizione per il 2020 e le edizioni successive. Il padiglione 1, che ospita barche a vela, società di noleggio barche e istituzioni, e il padiglione 2, che riunisce i produttori di attrezzature e alcuni costruttori di imbarcazioni a motore, saranno quindi abbandonati a favore di nuovi spazi. Abbiamo potuto approfittare di una visita organizzata dal Nautic Festival, l'organizzatore, per scoprire i nuovi spazi, i padiglioni 3/4/5/5/5/6/7.1 e i progetti per la futura edizione.

Distribuzione degli espositori a livello condizionale

Mentre il trasferimento dello spettacolo è assicurato, Alain Pichavant, Direttore Generale del Nautic Festival, ha insistito durante la visita sulla flessibilità degli scenari organizzativi presentati. " Ci sono problemi tecnici in ogni sala. Ad esempio, il carico a pavimento che è limitato a 800 kg nel mezzanino del padiglione 5.2 o l'altezza del soffitto per la movimentazione, la larghezza delle porte. Questo limita alcuni punti, ma non è stato ancora fissato. "

Il percorso di visita inizierebbe dal padiglione 5, che si sviluppa su due piani e comprende servizi di accoglienza e manifestazioni. Il nuovo padiglione 6, inaugurato nel novembre 2019, dotato di ampie porte, è adatto a multiscafi e alla vela. I visitatori avrebbero poi raggiunto il padiglione 4, sempre dedicato ai motoscafi, soprattutto quelli di grandi dimensioni. La visita proseguirà nel padiglione 7.1, che riunisce i produttori di motori e le piccole unità di motori, grazie al suo accesso più modesto. Infine, il padiglione 3 riunirebbe i produttori di attrezzature, il centro commerciale e lo scorrevole.

Nuovo padiglione 6

Conciliazione tra espositori e visitatori

Le discussioni durante la visita ne sono state un esempio: conciliare le aspettative dei visitatori e degli espositori è un esercizio delicato. "Siamo uno spettacolo BtoC e il nostro obiettivo è quello di fornire ai visitatori un itinerario leggibile, segmentato secondo le loro esigenze", ha detto Alain Pichavant. Tuttavia, alcuni dei produttori di attrezzature presenti hanno deplorato un'organizzazione che assomiglia molto a quella attuale e hanno chiesto di essere più vicini alle barche. La molteplicità di sale e transiti esterni è preoccupata per la cronica mancanza di segnaletica. Di fronte a ciò, l'organizzatore invita gli espositori a presentare al più presto le loro proposte. " Prenderemo in considerazione l'interesse generale prima dell'interesse particolare "dice Alain Pichavant.

Le richieste di prenotazione saranno lanciate nel marzo 2020. In questa fase, le principali distribuzioni saranno state decise. Seguiranno incontri con gli espositori in aprile, poi il disegno dei primi piani in giugno.

Altri articoli sui canali :